Imparare a stabilire confini: la chiave per l'equilibrio personale BeatriceLencioniCounselor

Imparare a stabilire confini: la chiave per l'equilibrio personale

Beatrice Lencioni

 

Confini o di assenza di confini?

Ho scoperto, attraverso alcune esperienze, che spesso accettavo di fare cose per gli altri anche se non ne avevo il desiderio, solo per evitare di sentirmi respinta o di essere giudicata come "egoista".

Mi sforzavo di accettare ogni decisione degli altri per piacere loro, ma questo mi portava a essere stanca, demotivata o persino malata. Con il tempo ho compreso il vero significato di queste situazioni. Non mettevo dei confini…in effetti, allora, non sapevo neanche cosa fossero…ma poi…

Quando parliamo di confini non intendiamo solamente quello che c’è tra uno Stato e l’altro. Il confine è l'illusione della separazione. Il confine è il luogo dove l'altro finisce e io inizio. Ma non è così. L'altro e io siamo una cosa sola, un'unica coscienza che si sviluppa in molte forme. Il confine è un'invenzione della mente, che ci permette di vedere noi stessi come separati dagli altri.

Tuttavia, questi confini mentali sono importanti.

Sono i confini che proteggono la nostra salute emotiva, perché ci permettono di essere consapevoli di ciò che vogliamo e di ciò che non vogliamo. Ci permettono di non essere invasi dalle richieste e dai comportamenti degli altri. Ci permettono di vivere la nostra vita in modo autentico e autodeterminato.

Ma perché è così difficile mettere confini?

Perché mettere confini significa dire di no e dicendo no, ci sentiamo giudicati, per primi lo facciamo su noi stessi “non si fa!”. In realtà significa non adeguarsi alle richieste degli altri. Significa avere il coraggio di affermare la propria identità e la propria libertà. E questo può essere spaventoso. Può farci temere di essere abbandonati, rifiutati o di ferire gli altri.

Spesso, la perdita dei nostri confini è un processo graduale, che avviene nel tempo. Ad esempio, quando vogliamo essere accettati in un nuovo gruppo, potremmo sentirci spinti a soddisfare le richieste degli altri, a scapito dei nostri desideri e bisogni. (Uh quante volte mi è capitato!)

Ci sono confini fisici e confini mentali.

I confini mentali sono quelli che ci permettono di distinguere ciò che è un nostro pensiero, emozione o bisogno, da ciò che appartiene all'altro. I confini fisici e mentali sono strettamente connessi, proprio come il corpo e la mente. Non è una sorpresa, quindi, che la dermatite o altre malattie della pelle spesso simboleggino un problema di confini. La pelle ci separa dagli altri, ci protegge dall'invadenza, e ci mantiene uniti e integrati.

Mettere confini significa riconoscere il proprio valore.

Significa essere consapevoli di sé stessi, dei propri pensieri, emozioni e bisogni. Significa sapere cosa vogliamo e cosa non vogliamo. Mettere confini non significa essere egoisti, ma significa amare sé stessi, mettere sé stessi prima degli altri. Significa anche essere rispettosi verso gli altri e verso i loro confini. Quando mettiamo dei confini sani, ci permettiamo di avere relazioni sane e rispettose. In questo modo, possiamo avere relazioni più autentiche e significative con gli altri. Inoltre, mettere confini può anche aiutare a prevenire lo stress e l'esaurimento emotivo, poiché ci permette di gestire meglio il nostro tempo e le nostre energie. Mettere confini è un modo per amare sé stessi e per avere relazioni sane e rispettose con gli altri.

Ma come si fa ad imparare a mettere questi benedetti confini?

Ci sono diversi esercizi che potresti fare:

  • Identifica i tuoi bisogni: Prenditi del tempo per identificare i tuoi bisogni, i tuoi valori e i tuoi limiti. Questo ti aiuterà a capire meglio cosa vuoi e cosa non vuoi nella tua vita.
  • Comunica i tuoi confini: Una volta che hai identificato i tuoi confini, è importante comunicarli alle persone importanti nella tua vita. Questo può essere fatto in modo assertivo e rispettoso, ma anche fermo.
  • Impara a dire "no": Imparare a dire "no" è un modo importante per mettere i confini. Non devi sentirti in colpa per non voler fare qualcosa che non vuoi o che non sei a tuo agio a fare.
  • Prenditi cura di te stesso: Prenditi cura di te stesso, sia fisicamente che emotivamente. Questo ti aiuterà a sentirti più sicuro e a stabilire confini più forti.
  • Pratica l'empatia: Cerca di comprendere le esigenze e i punti di vista degli altri, ma non lasciare che questo influisca sui tuoi confini.
  • Sii flessibile: Impara a essere flessibile nei tuoi confini, ma non lasciare che gli altri li ignorino o li infrangano continuamente.
  • Cerca il supporto: Cerca il supporto da amici, familiari o un terapista se hai difficoltà a stabilire e mantenere i tuoi confini.

 

 

Torna al blog
Counselor Online | Aiuto Online

Non vedo l'ora di iniziare questo percorso con te.

Se hai domande o dubbi, ti invito a contattarmi 📞 o a prenotare 📆 un colloquio gratuito

Non preoccuparti, non sarai obbligato a continuare il percorso e non dovrai pagare nulla per questo primo incontro.

Ricorda che la mia priorità e' sempre e solo il tuo benessere.

Per info e appuntamenti, mandami un messaggio WhatsApp. Clicca qui ✅